Richiedi una Consulenza Online | Live Chat 333 6960502 Nutrizionista Ischia

Ischia Nutrizione Patalano Myriam Nutrizionista Ischia Nutrizione Patalano Myriam Nutrizionista Ischia Nutrizione Patalano Myriam Nutrizionista Ischia Nutrizione Patalano Myriam Nutrizionista Ischia Nutrizione Patalano Myriam Nutrizionista

Latte Vegetale: Tipologie e Ricette

Il Latte Vegetale

Per “latte vegetale” si intende una bevanda a base di cereali o frutta secca, generalmente più leggero e digeribile di quello di origine animale. Ormai è un alimento sempre più diffuso e apprezzato anche dai non vegetariani. Le varianti più conosciute e reperibili sono il latte di soia, di avena, di riso e, in secondo luogo, latte di cocco, mandorla e nocciola ma ci sono anche varianti come il latte di miglio o quinoa. L’importante come sempre è leggere le etichette per scegliere con più consapevolezza i prodotti che acquistiamo (Sicuramente non ci devono essere oli saturi tipo l’olio di palma, ma anche zuccheri aggiunti come il glucosio e soprattutto il fruttosio!!).
Ma perché limitarsi? Si può fare con qualsiasi tipo di frutta secca! Queste variazioni sono importanti soprattutto per chi ha fatto una scelta di vita vegetariana o addirittura vegana: in questi casi è importante alternare e combinare diversi tipi di latte vegetale, per avere accesso alla maggiore varietà possibile di nutrienti che il mondo vegetale ci può offrire ed evitare così il rischio di carenze nutrizionali.
Ecco alcuni esempi facili anche da preparare in casa:

Latte di noci del Brasile

(leggermente dolce)

Ingredienti

- 150g noci del brasile
- 2 cucchiai di olio di cocco
- 1 cucchiaio di sciroppo di agave
- 1 cucchiaino raso di estratto di vaniglia
- 1 pizzico di sale

Preparazione Latte di Noci Del Brasile

Per un latte più saporito lasciare le noci del Brasile in ammollo per qualche ora e lasciare asciugare prima di iniziare col procedimento.
Versare tutti gli ingredienti nel frullatore con 600mL di acqua e frullare per almeno 1 minuto. Per un risultato migliore passare il composto in un colino o una garza, premendo con un mestolo o un cucchiaio per ottenere la maggior quantità di liquido possibile (per chi vuole un latte dalla consistenza classica, personalmente mi è piaciuto anche coi grumi).
Questo latte è ricco di fibre, selenio e vitamina E. Ottimo per il sistema immunitario.

Latte di Pinoli

(dosi per un bicchiere)

Ingredienti

- 75g pinoli (Non è necessario lasciare i pinoli in ammollo)
- 1 cucchiaino di miele (o stevia)

Preparazione Latte di Pinoli

Inserire gli ingredienti nel frullatore con 250 mL di acqua e frullare per un minuto abbondante. Passare il composto in un colino (o garza), premendo con un mestolo per ottenere la maggiore quantità di liquido possibile.
IL latte di Pinoli è ricco di proteine, fibre, fonte di zinco, vitamina B2 e potassio. Presenti anche, in minor quantità, calcio, magnesio, ferro e vitamina E. Inoltre Le sostanze preziose contenute nei pinoli aiutano il nostro organismo a contrastare l'azione dei radicali liberi e il processo di invecchiamento e favoriscono un’azione antinfiammatoria.
La presenza di vitamina K rende i pinoli un alimento utile da assumere in caso di crampi mestruali. Questa vitamina contribuisce anche a migliorare la circolazione del sangue.

Latte di semi di zucca

(leggermente dolce)

Ingredienti

- 125g semi di zucca
- 1 cucchiaino di miele
- 1 dattero
- 1 pizzico di sale

Preparazione Latte di Semi di Zucca

Frullare tutti gli ingredienti per circa un minuto con 500 mL di acqua. Passare il composto in un colino (o garza), premendo con un mestolo per ottenere la maggiore quantità di liquido possibile.
Grazie all’altissimo contenuto di zinco il latte di semi di zucca risolverà molti problemi di insonnia, malumore, stress, dispesia e indigestione. E' Alcalinizzante ed antinfiammatorio, Ricco di fibre e proteine. Sono presenti inoltre magnesio, fosforo, selenio, ferro.
L'assunzione costante di questi semi ha un'azione benefica sul tono muscolare della vescica: aiuta a prevenire i disturbi legati all'ingrossamento della prostata ed è utile in generale a combattere i disturbi che interessano l'apparato urinario, anche femminile, come infiammazioni e cistite.
La presenza della cucurbitina conferisce a questi semi anche azione vermifuga e antiparassitaria.

Latte di Canapa

Ingredienti

- 200g di semi di canapa bio
- 1L di acqua
- 1 dattero o una rondella di banana
- Dolcificante stevia o miele (facoltativo, secondo gusto)
- 1 pizzico di sale

Preparazione Latte di Canapa

Frullare tutti gli ingredienti per circa un minuto con 500 mL di acqua. Passare il composto in un colino (o garza), premendo con un mestolo per ottenere la maggiore quantità di liquido possibile.
Il composto ottenuto come “scarto” si può utilizzare per diverse ricette come torte rustiche o polpette vegetali.
Il latte di Canapa è ricco di proteine, amminoacidi essenziali e acidi grassi come l’omega 3 e l’omega 6.
E' Fonte di fibre e diversi Sali minerali come il ferro, potassio, magnesio e calcio (contiene oltre il 40% del fabbisogno giornaliero) ed è una bevanda energizzante e rappresenta anche un valido aiuto per il sistema immunitario.

Latte di semi di lino

Ingredienti

- 200g di semi di lino bio
- 1,2 L di acqua
- 1 dattero
- Dolcificante stevia o miele (facoltativo, secondo gusto)

Preparazione Latte di semi di lino

Frullare tutti gli ingredienti per circa un minuto con 500 mL di acqua. Passare il composto in un colino (o garza), premendo con un mestolo per ottenere la maggiore quantità di liquido possibile.
I semi di lino sono una delle fonti vegetali più ricche di omega3 presenti in natura, per ottenere un apporto regolare di omega3 da questi semi, si consiglia l’assunzione di almeno tre cucchiaini di semi di lino crudi e tritati al giorno. Sono ricchi di elementi nutritivi importanti per l’organismo quali fibre, vitamine ed acidi grassi essenziali.
Sono poveri di sodio e colesterolo ma ricchi di calcio (utili contro l’osteoporosi e per l’apparato circolatorio in caso di ipertensione). L’assunzione costante di questi semi contribuisce a un miglioramento delle funzioni del tratto digerente, in particolare sono indicati in caso di stipsi.
Attenzione!! Un consumo eccessivo di questi semi può portare episodi di irritazione del colon in soggetti predisposti e possono incidere nell’assorbimento dei farmaci (se si è in cura). Queste controindicazioni non riguardano però il consumo di latte da essi derivato.

Ovviamente questi sono prodotti particolari, per chi è appassionato ed ha piacere di dedicarsi alla cucina e alla preparazione di prodotti homemade ma, come detto all’inizio dell’articolo, è importante variare il tipo di latte utilizzato soprattutto se si pratica una dieta vegetariana o vegana.
Questi sono solo alcuni esempi ma ci si può sbizzarrire con tutti i tipi di semi bio presenti in commercio o frutta secca.




A cura di
Dott.ssa Patalano Myriam Biologa Nutrizionista
Ischia Nutrizione Patalano