Ansia e Digestione: Asse Mente - Intestino

Ansia e Digestione

Ansia e Digestione

Ne ho parlato tante volte ma non riesco a smettere di stressarvi con questo argomento: il nostro cervello è uno strumento molto potente anche quando si tratta di problematiche digestive e/o intestinali.
Mente e corpo non possono essere scissi, ne possiamo anche parlare separatamente ma sono un sistema unico, non possiamo pensare di sistemare un distretto in modo separato da tutto il resto.

Mente-intestino sono strettamente collegati in un sistema bidirezionale (GutBrainAxis).

Diarrea, stitichezza, dispepsia/indigestione, colite e dolore addominale compaiono spesso durante particolari stati emotivi: quando siamo nervosi, tristi, quando abbiamo paura o siamo in ansia.
Questi disturbi a livello gastro intestinale, in seguito, ci demotivano, ci fanno sentire con l’umore a terra e si entra in un circolo vizioso.

Provate a mangiare il vostro cibo preferito o, semplicemente, l’alimento più digeribile che esista in un momento in cui siete nervosi o magari siete di fretta o vi trovate in una situazione spiacevole --> la digestione non sarà ottimale o vi sentirete un peso allo stomaco o proverete gonfiore e dolenza.
Peggio ancora quando avete "paura" di determinati alimenti (paura perché li ritenete non idonei per uno stile di vita sano, non dietetici o semplicemente perché li associate a brutte esperienze digestive).

L'Ansia verso determinati alimenti può provocare sintomi come quelli di una intolleranza

Cosa Fare per mangiare in modo corretto?

Un consiglio fuori dal comune: siate felici e sereni mentre siete a tavola!

Se state andando di fretta o siete nervosi al punto da avere un po’ lo stomaco chiuso o se siete in ansia non mangiate. Non mangiate solo perché “è orario” ma ascoltate il vostro corpo.
Al massimo prendete un bel pezzo di cioccolato fondente, uno yogurt e un bel bicchiere di acqua: avrete l’energia e il giusto focus per affrontare buona parte della giornata e quando sarete più rilassati, al pasto successivo, rimedierete.

A cura di
Dott.ssa Patalano Myriam Biologa Nutrizionista
Ischia Nutrizione Patalano